Saltimbocca alla romana

“Bracioline di vitella di latte, condite leggermente con sale e pepe, sopra ognuna delle quali si pone mezza foglia di salvia (una intera sarebbe di troppo) e sulla salvia una fettina di prosciutto grasso e magro. Per tenere unite insieme queste tre cose s’infilzano con uno stecchino da denti e si cuociono col burro alla sauté; ma vanno lasciate poco sul fuoco dalla parte del prosciutto perché questo non indurisca…”. Li descrive così Pellegrino Artusi nel suo trattato “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, che li assaggiò alla fine del 1800 al Ristorante Le Venete a Roma.

Il Medioevo fuori da Roma: Mandela

A due passi da Roma, immerso nella Valle dell’Aniene, si trova Mandela, un piccolo borgo medievale. Il centro storico del paese si alterna tra vicoli e piazzette, una su tutte quella delle “ciarle”, dove per la prima volta arrivò l’acqua.

Canale Monterano e il suo borgo fantasma

A meno di un’ora d’auto da Civitavecchia, a metà strada tra i monti della Tolfa ed il lago di Bracciano, nel comune di Canale Monterano si trovano le rovine dell’Antica Monterano, uno dei più suggestivi luoghi della Maremma Laziale.

Rivodutri e le sorgenti di Santa Susanna

Rivodutri è un comune della Sabina a ridosso dei monti Reatini, nella piana dove sorge il capoluogo Rieti.
Famose sono le sorgenti di Santa Susanna, che fanno parte della Riserva naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile e nascono nei pressi del paesino di Rivodutri.

Una piccola perla sul Colle Palatino

Roma è conosciuta in tutto il mondo: gente da ogni dove arriva nella capitale per immergersi nella storia antica di questa meravigliosa città, per scoprire la cultura e il buon cibo della regione e per esplorare i territori naturali circostanti.