Pasta e fagioli calabrese

[food local prendiamocideltempo]

Anche se è tradizione in molte regioni del Sud, qui vi parlo della versione calabrese di nonna: tempi lenti e tanta cremosità.

La pasta con i fagioli, in Calabria, è una sorta di must che su ogni tavola contadina faceva la sua comparsa più volte a settimana. Ciascuno ha la propria ricetta ma, qualunque essa sia, più che di un piatto parliamo di una coccola! Pensate solo alle lunghe giornate invernali, quando al rientro dal lavoro dei campi ti attendeva un piatto di pasta e fagioli (pasta e suriàca) fumante.

Il formato di pasta usato nelle mie zone sono i tubettèja (i tubetti), un formato di pasta corto. E poi contano molto i fagioli usati: io uso quelli bianchi delle Serre calabresi ma l’importante è che non siano borlotti o, peggio, fagioli precotti.

Ingredienti

  • 350gr di fagioli secchi
  • 350gr di tubetti
  • Un ramo di origano
  • 1 spicchio d’aglio
  • Qualche filetto di pomodoro
  • Sale q.b.
  • Olio E.V.O. q.b.
  • Peperoncino q.b.

Procedimento

Mettete i fagioli secchi in ammollo in acqua abbondante dalla sera prima.

Il giorno dopo, sciacquate i fagioli e metteteli in un tegame: copriteli con acqua fredda. Mettete sul fuoco moderato, e fate andare per circa un’ora.

Trascorsa l’ora salate. State attenti che l’acqua di cottura non secchi: semmai aggiungetene altra, già calda. Il tempo di cottura rimanente dipenderà dalla varietà del fagiolo. Quasi a fine cottura, quindi, aggiungete i filetti di pomodoro, il ramo d’origano e l’aglio.

Finite di cuocere i fagioli e mettete a cuocere la pasta. Scolatela qualche minuto prima e versatela nella pentola coi fagioli. Aggiungete olio evo in maniera abbondante e, lasciando sul fuoco, girate la pasta sino a completarne la cottura. Qualche pezzettino di peperoncino piccante e… buon appetito!

Rispondi