Camigliano e il suo tesoro: Villa Torrigiani

[local deboravanuzzo]

Ai piedi delle colline lucchesi sorge Camigliano, una piccola frazione del comune di Capannori. Vigneti e oliveti denotano l’inconfondibile paesaggio toscano, differenziando questo piccolo paesino dal suo omonimo più a sud, in provincia di Caserta.

Camigliano annovera tra le sue bellezze una delle più eleganti e preziose dimore della provincia di Lucca, Villa Torrigiani. Le prime notizie della sua esistenza risalgono al Cinquecento, mentre nel 1636 fu acquistata dal Marchese Nicolao Santini, ambasciatore della Repubblica di Lucca presso la corte del Re Sole Luigi XVI.

Il Marchese, affascinato dall’opulenza parigina, decise di trasformare la villa in una “nuova Versailles”, ristrutturandone la facciata e creandovi intorno un romantico parco ricco di fontane. Nelle vicinanze furono costruiti anche una serie di rustici ad uso agricolo, denominati ancora oggi “Borgo Parigi”.

Un maestoso viale di cipressi apre teatralmente l’accesso alla villa, la quale è stata nel corso degli anni location di numerosi film, tra cui “Il marchese del Grillo” con Alberto Sordi. Nel 2018 l’inestimabile bellezza e l’eleganza di Villa Torrigiani l’hanno condotta alla vittoria della XVI edizione del Premio “Il Parco Più Bello d’Italia“.

📸Da vedere a Camigliano

Le prime imperdibili tappe di una visita a Camigliano sono quindi Villa Torrigiani ed il suo parco, quest’ultimo aperto tutti i giorni con orario 10.00-13.00 e 14.30-18.00. Non mancano però in zona altri bellissimi luoghi che meritano un’occhiata, tra cui:

  • Montecarlo ed il suo borgo, famoso anche per la Festa del Vino che vi si svolge tradizionalmente ogni anno nel mese di settembre.
  • La Quercia delle Streghe, possente albero con un’età stimata di circa 600 anni. Si narra che l’espansione della chioma in senso orizzontale sia dovuta al fatto che un gruppo di streghe fosse solito tenere i propri rituali sui rami della quercia, causandone questo insolito sviluppo dei rami. Un’altra leggenda vuole che questa quercia sia quella sulla quale il burattino Pinocchio venne impiccato dagli assassini, che lo volevano derubare, nel famoso episodio del racconto de Le avventure di Pinocchio. A pochi minuti in auto sorge anche il paese di Collodi ed il Parco di Pinocchio per i più piccoli.
  • La città di Lucca, a soli 10 chilometri di distanza, nota per la cinta muraria rinascimentale perfettamente conservata che circonda il centro storico. Lucca è definita anche “città delle centro chiese”, nome attribuito per il cospicuo numero edifici religiosi presenti nella cittadina. Per gli appassionati, una vecchia leggenda narra che all’interno della chiesa di Sant’Agostino sia presente una botola collegata direttamente con l’inferno.

🍝Da provare a Camigliano

Consigliato a Camigliano un pasto Locanda del Noce. In alternativa è consigliabile mangiare nel vicino centro storico di Lucca, magari da Gigliola Gastronomia
In alternativa è consigliato mangiare all’interno del centro storico di Lucca, magari da Gigliola, Gastronomia, Pane e Vino o Da Umberto, pizzeria contemporanea.

🏠Dove alloggiare a Camigliano

Il consiglio è quello di alloggiare in uno dei numerosi agriturismi che sorgono nel verde delle colline lucchesi, così da trascorrere un soggiorno in pieno relax godendosi i profumi ed i sapori toscani.

🚗Come arrivare a Camigliano

Da Firenze percorrere la A11 Firenze-Mare per circa 60 km, poi prendere l’uscita Capannori. La frazione di Camigliano si trova a circa 3 chilometri in direzione nord.

Rispondi