Alla scoperta di Comacchio

[Guest Local una_penna_in_valigia]

Un intreccio di ponti e canali, immense distese di acqua e spiagge di sabbia che proseguono per km e km, senza interruzioni.

La cittadina di Comacchio viene spesso descritta come ‘la piccola Venezia’, ma questo appellativo potrebbe risultarle un po’ stretto visto il mix incredibile di storia, natura e gastronomia che la caratterizza.

Il territorio si presta a diversi tipi di vacanza, da quella culturale a quella sportiva, fino al classico turismo marittimo. Naturalmente è possibile organizzare anche un itinerario per vederla in un solo giorno, ma se volete godere appieno delle sue bellezze, vi consiglio di concedervi almeno un week-end, perché le cose da vedere sono davvero tante!

📷 Cosa vedere a Comacchio

Il punto di partenza di ogni tour di Comacchio che si rispetti è sicuramente il ponte dei Trepponti, simbolo della cittadina nonché antica porta di accesso alla città, visto che il canale che attraversa portava direttamente al mare Adriatico.

Scendendo dalla sua scalinata centrale vi ritroverete di fronte alla Vecchia Pescheria, piccolo edificio spesso adibito a mostre temporanee, mentre proseguendo vi consiglio di fermarvi al punto di imbarco per i tour sulle batane. 

Qui infatti, un gruppo di volontari propone una visita alternativa della città lungo i canali a bordo delle batane,  imbarcazioni tipiche delle Valli di Comacchio. Sicuramente un’esperienza da non perdere!

Continuando lungo la via, arriverete al famoso Ponte degli Sbirri, che vi dà la possibilità di raggiungere i due lati della cittadina. Tenendo la sinistra vi ritroverete di fronte a Palazzo Bellini, edificio costruito nella seconda metà dell’800 e sede oggi della biblioteca civica e di diverse mostre temporanee.  

Di fronte a voi potrete ammirare invece il Settecentesco Ospedale degli Infermi, oggi sede del Museo Delta Antico che racconta la storia del territorio del Delta dagli etruschi all’età romana, fino al medioevo. Il museo ha un allestimento moderno e interattivo e ospita, tra le altre cose, anche il carico della Nave Romana ritrovata casualmente negli anni Ottanta in seguito a lavori di bonifica. 

Altro museo cittadino da non perdere è la Manifattura dei Marinati, luogo in cui potrete scoprire le tradizioni e la cultura del territorio legata alla lavorazione e alla marinatura delle anguille pescate nelle Valli di Comacchio. Dovete sapere che la Sala Fuochi è ancora operativa e in particolari occasioni, come durante la Sagra dell’Anguilla, nel periodo natalizio o durante altre manifestazioni, è possibile assistere alla spettacolare accensione dei fuochi nei 12 camini.

Se siete discreti camminatori, vi consiglio di raggiungere la Manifattura dei Marinati a piedi, in modo da godervi appieno tutto il centro storico. In questo modo passerete accanto alla Torre dell’Orologio di piazza XX settembre, la Loggia del Grano e il Duomo, fino ad arrivare allo spettacolare loggiato dei Cappuccini che conduce al Santuario di Santa Maria in Aula Regia (la Manifattura si trova a circa metà loggiato).

Dopo aver visitato il centro storico e appreso tutto sulle anguille, non vi resterà che immergervi nella natura del Parco del Delta del Po per scoprire i luoghi di pesca, le saline e, naturalmente, lasciarvi incantare dal fascino del paesaggio vallivo.

Per visitare le Valli avrete tantissime possibilità, che vanno dalle escursioni a piedi a quelle in bicicletta, ma se siete a Comacchio per la prima volta, il modo migliore per godere del paesaggio è sicuramente l’escursione in barca con la guida ambientale. In questo modo potrete conoscere la storia dei fiocinini, scoprire le tecniche di pesca, visitare gli antichi casoni e ammirare migliaia di fenicotteri rosa!

Gli imbarchi partono dal Bettolino di Foce, ma vi consiglio di prenotare la vostra escursione sul sito o presso gli uffici turistici perché spesso i battelli risultano sold out!

Avete voglia di mare? Comacchio ha 26 di chilometri di spiagge sabbiose e ben 7 lidi tra cui scegliere: il selvaggio Lido di Volano, Lido delle Nazioni, Lido di Pomposa, Lido degli Scacchi, Porto Garibaldi, Lido degli Estensi e Lido di Spina, dalle spiagge lunghissime.

💡 Comacchio: dritte Local

Per una foto super Instagrammabile: Dal Museo Delta Antico proseguite lasciandovi l’edificio alla vostra destra, fino ad arrivare in zona San Pietro. Resterete incantati dai colori delle abitazioni che si specchiano sulle acque del canale. Praticamente una Burano in miniatura!

Per una passeggiata fuori dagli schemi: andate a Lido delle Nazioni, raggiungete il Bagno Galattico e addentratevi nella pineta lungo il sentiero che porta a Lido di Volano. Arriverete in una spiaggia simile a un vero e proprio museo a cielo aperto, con sculture di grandi animali realizzate dall’artista Enrico Menegatti con il legno portato dal mare.

Per un tramonto WOW:  raggiungete le Saline di Comacchio dalla parte di Lido degli Estensi (vi basterà impostare sul navigatore Via dell’Antica Corriera e parcheggiare all’altezza del cartello marrone ‘Saline di Comacchio’) e intraprendete il percorso a piedi che vi porterà nel cuore delle Valli. Ah, non dimenticatevi di salire sulla torretta di avvistamento!

Per un tocco underground: Recatevi allo stadio Raibosola per ammirare la serie di murales realizzati da decine di artisti nazionali e internazionali durante le due edizioni del Manufactory Festival. Le opere sono una più bella dell’altra!

🍝 Da provare a Comacchio

Non potete lasciare Comacchio senza aver assaggiato la sua anguilla

I ristoranti del territorio la propongono in tantissime varianti, ma se per voi è la prima volta vi consiglio di provarla alla griglia. Molto buono e delicato anche il risotto

Come locali avrete l’imbarazzo della scelta, dai ristorantini in centro storico fino ai ristoranti e le friggitorie di Porto Garibaldi (anche per un asporto veloce).

🏘️ Dove alloggiare a Comacchio

Se volete vivere la cittadina di Comacchio appieno vi consiglio uno dei tanti B&B in centro storico, mentre se la vostra idea è più legata al mare, allora potreste optare per l’Hotel Logonovo a Lido degli Estensi (completo di spa e piscina). 

Preferite essere più indipendenti? Ai lidi troverete decine di camping con ogni tipo di servizio, dalle piscine ai parchi acquatici, fino alle strutture totalmente accessibili come l’Holiday Village Florenz. Al Camping Tahiti troverete persino le Terme!

🚃 Come raggiungere Comacchio

L’unico tasto dolente di Comacchio è che non può essere raggiunta con il treno. Se sceglierete di muovervi con i mezzi quindi dovrete scendere alla stazione di Ferrara e raggiungerla con il bus.  Con l’auto vi basterà prendere la A13 con uscita Ferrara Sud, proseguire sul raccordo autostradale Ferrara- Porto Garibaldi fino alla S.S. Romea.

Rispondi