Sentieri nel Parco di Portofino

[Guest local ricordinviaggio]

Unire mare ed escursionismo è possibile, e nel Parco di Portofino (GE) il risultato è a dir poco portentoso.

Camminare nel Parco di Portofino è un’esperienza unica in tutte le stagioni: in estate si possono raggiungere luoghi meravigliosi dove concedersi un bagno, mentre d’inverno è una meta perfetta per escursioni adatte a camminatori di tutti i livelli.

📷 Da vedere nel Parco di Portofino

Due itinerari in particolare conducono a mete davvero suggestive: il primo a Punta Chiappa e il secondo a San Fruttuoso.

Per il primo percorso si parte da San Rocco di Camogli e si procede seguendo il percorso indicato con due quadrati rossi. La strada procede in discesa fino alla Chiesa di San Nicolò di Capodimonte, una chiesetta romanica davanti alla quale si apre una vista mozzafiato sul Golfo Paradiso e sulla costa di Genova. Scendendo ancora si arriva a Porto Pidocchio, il punto di approdo dei battelli di linea per Punta Chiappa, dove le reti dei pescatori stese sulle ringhiere fanno sentire ancora di più il contatto con il mare. Da lì la strada per la vera e propria punta è molto breve e l’ultimo tratto è forse il più suggestivo: ci si ritrova su una lingua di terra in mezzo al mare, di cui si può ammirare tutta la grandezza. L’occhio si perde nella distesa blu, ma si viene richiamati alla realtà dal vento, che in questo punto è una presenza quasi costante. 

Per il ritorno si può ripercorrere la strada dell’andata, che prevede diverse scalinate, oppure passare per un sentiero, sempre indicato dal segnale con i due quadrati.

Per il secondo percorso, ovvero quello per raggiungere San Fruttuoso, si può scegliere se partire da San Rocco e seguire il sentiero delle Batterie oppure andare a Portofino Vetta.

Il primo sentiero è più lungo e complicato, ma comunque segnalato, mentre il secondo è più facilmente percorribile da tutti. Nel caso della partenza da Portofino Vetta, i segnali da seguire sono un quadrato o un cerchio rossi.

Buona parte del sentiero è all’ombra e solo nella parte finale si inizia a godere della vista sul mare. L’arrivo è annunciato dall’Abbazia di San Fruttuoso, proprio al centro della piccola baia, nella quale è anche possibile entrare. Qui l’acqua è di un meraviglioso turchese e, trovandoci in un’area protetta, le specie che la popolano sono salvaguardate. L’unica nota dolente è la salita per tornare al punto di partenza, a meno che non ci si organizzi per il ritorno in battello, ma questa splendida spiaggia incastonata fra le rocce ripaga sicuramente tutta la fatica.

💡 Parco di Portofino: dritte BeLocal

Entrambi i punti di partenza sono facilmente raggiungibili con la macchina, ma è consigliabile non andare in giorni festivi o nei weekend per non avere problemi di parcheggio.

Se decidete di fare questa escursione in estate, organizzatevi bene con le bottiglie di acqua: ci sono punti lungo il sentiero in cui si trova acqua potabile, ma è sempre meglio avere scorte in più quando fa caldo.

A San Fruttuoso è possibile noleggiare un kayak per poter vedere la baia anche da un’altra prospettiva e, soprattutto, per raggiungere agevolmente il Cristo degli Abissi, la famosa statua situata a 17 metri di profondità, che però può essere osservata munendosi di maschera.

🚗 Come arrivare al Parco di Portofino

Da Recco si prosegue lungo la Via Aurelia verso Ruta di Camogli, fino ad incontrare una galleria. Appena prima di questo breve tunnel c’è una svolta a destra che conduce alla Chiesa di San Rocco, mentre per la partenza da Portofino Vetta bisogna svoltare in Viale Gaggini, senza temere di entrare in una proprietà privata. 

🏠 Parco di Portofino: dove alloggiare

Essendo gite che richiedono al massimo una giornata, si può comodamente alloggiare in uno dei comuni nei dintorni, ma è possibile arrivare facilmente anche da Genova. Per un’esperienza nel cuore del Parco, è possibile soggiornare alla Locanda del Parco, situata proprio nella baia di San Fruttuoso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...