Rimini per tutti

(Guest Local: @diariodiviaggio_)

Città da scoprire partendo dalle vicine colline dorate fino al centro storico, attraversando borghi antichi di gente che viaggia per mare.

Rimini: molto più che riviera del divertimento

Rimini è una città di origine romanica, ed è il centro della Riviera Romagnola. Si sviluppa lungo la costa del Mar Adriatico e dal 1843 (anno in cui venne inaugurato il primo stabilimento balneare) è attrattiva per le vacanze estive e il divertimento. Fellini amava tornar nella città natale proprio per esser un luogo di festa e sogni, la cui atmosfera onirica stimolava la sua fantasia e creatività.

Spiagge curate, sabbia come velluto, persone generose di ospitalità e ottimo cibo per coccolarsi. Ma per chi non si accontenta di viverla solamente durante la bella stagione, esiste un’anima profonda che accoglie anche il viaggiatore in cerca d’arte, monumenti e testimonianze storiche.

La città infatti si è fatta spazio tra le tante realtà italiane, aggiudicandosi il primo posto per “Cultura e Tempo libero”. Le campagne sono un altro tesoro della Rimini che tutti amano. E’ bellissimo percorrere strade meno battute, attraversare boschi nel silenzio della natura, per scoprire in bicicletta o anche a piedi, un altro volto di Rimini. Rimini è per tutti.

Da vedere a Rimini

Per visitare il cuore della città si può partire dall’Arco d’Augusto e camminare per tutta la Via del Corso d’Augusto, fino ad arrivare al Ponte di Tiberio che divide il centro storico dal Borgo San Giuliano. Quest’ultimo, antico quartiere di pescatori oggi, è il luogo più autentico e pittoresco di Rimini. E’ un sogno perdersi tra i suoi vicoletti pieni di colori e rivivere alcune scene di qualche film felliniano.

Nel centro storico diversi sono i luoghi d’interesse da considerare. Piazza Tre Martiri è un antico foro romano; il Tempio Malatestiano che custodisce il Crocifisso di Giotto e affreschi di Piero della Francesca; Piazza Cavour, ricca di palazzi monumentali tra i quali il Teatro Galli, da poco ristrutturato, ospita artisti di fama internazionale.

Piazza Cavour è luogo d’incontro tra i cittadini e turisti. Con la sua Fontana della Pigna diventa infatti il punto di riferimento perfetto per darsi appuntamento, vista la frequente folla di gente attratta da bar e ristoranti che la circondano. Di fronte alla Fontanta della Pigna si trova la zona delle Vecchie Pescherie, un complesso di alti archi di marmo in cui vi era in origine il mercato del pesce. Ora invece è famosa per i tanti localini aperti in orario da aperitivo fino a tarda notte.

Un altro luogo di interesse da considerare è Piazza Ferrari che ospita la Domus del Chirurgo. Qui ci sono da vedere bellissimi mosaici ed è possibile ripercorrere l’architettura e la storia di quella abitazione. Per rendere la visita più completa il Museo della Città di Rimini presenta tanti reperti e riproduce fedelmente gli ambienti della Domus.

Arrivati a questo punto, imboccando la Via Alessandro Gambalunga, in dieci minuti a piedi si arriva dritti al Grand Hotel, quindi al mare. Il palazzo del Grand Hotel, in stile Liberty, sorge in zona Marina Centro, ai piedi del Parco Fellini e continua a far sognare i visitatori e i suoi ospiti col suo gusto retro.

Camminando per il lungomare, ai piedi della ruota Panoramica, si apre un percorso chilometrico dove si concentra il divertimento serale estivo, fatto di locali di tendenza, bar e ristoranti nei quali è possibile pranzare e cenare, con i piedi sulla sabbia vista mare.

Rimini e dintorni: Dritte Be Local

Per chi passa da Rimini, a pochi minuti in auto (10km circa) è doveroso far tappa a Santarcangelo. La bella cittadina fatta di casine color del grano, sorge sul Monte Giove ed è bagnata da due fiumi il Marecchia e l’Uso. Qui si respira un’aria godereccia tipica della Romagna. Chiunque metta piede a Santarcangelo, se ne innamora perdutamente, non solo per il buon vino e cibo che è il biglietto da visita della zona, ma anche per l’autenticità delle persone e del luogo che da sempre la contraddistinguono.

Un altro borgo da visitare è Verucchio. Sulla vetta di una collina sorge questo gioiellino, dominando dall’alto tutte le campagne del riminese. Per le sue pittoresche abitazioni e il suo interesse storico e culturale, è considerato uno tra i borghi più belli d’Italia.

Poco distante troviamo San Leo (circa 30km da Rimini), borgo arrampicato su una roccia a 600m sul livello del mare, dove la vera protagonista è la Rocca omonima. San Leo ospita soprattutto nel periodo estivo numerosi festival e concerti coinvolgendo le strade cittadine e la sua maestosa Rocca.

Merita infine citare anche San Marino (a circa 30 minuti in auto da Rimini), il quale sorge sul monte Titano e da qualche anno il suo centro storico rientra tra i patrimoni dell’umanità dell’Unesco.

Da provare a Rimini

Siamo in Romagna e in ogni momento della giornata quindi la piadina con squacquerone, gratinati e salumi, è un’ottima scelta. Interessante anche una merenda dolce a base di piadina con Nutella o ricotta con confettura di fichi.

Ma sappiamo che questa terra ha una tradizione antica a livello culinario e la pasta fresca fatta in casa (della cosiddetta azdora) è da sempre uno dei cavalli di battaglia di questa zona.

Cappelletti e passatelli in brodo sono il classico menù per una giornata di festa, così come tagliatelle e lasagne al ragù. Altri elementi ricorrenti nei menù locali sono la grigliata di pesce e la frittura. Non mancano all’appello sardoncini anche in piadina, con radicchietto e cipollina fresca, o in brodetto (vecchia ricetta dei marinai).

Nei borghi del circondario vi consigliamo di provare il coniglio in porchetta: coniglio avvolto in pancetta al profumo di erbe aromatiche.

I dolci che troviamo sono molto semplici come la classica ciambella e i biscotti caserecci chiamati brutti ma buoni. Il vino infine offre esperienze sensoriali uniche. Da provare sono il Sangiovese, la Cagnina Dolce da bere come vuole la tradizione con le castagne, l’Albana passito.

Dove alloggiare a Rimini

Le strutture alberghiere a Rimini non mancano. Consigliamo comunque di alloggiare in prossimità del centro storico o zona Marina Centro per chi arriva in treno. Ad ogni modo mezzi pubblici e servizi di bike sharing sono perfettamente efficienti per raggiungere varie parti della città.

Per chi ama invece la tranquillità, è consigliato prenotare anche eventualmente una soluzione di AirB&B nella zona di Santarcangelo, Villa Verucchio, Torriana e Montescudo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...